Faccette estetiche

Faccette

Nella moderna odontoiatria estetica le faccette rappresentano il più evoluto strumento di cosmesi dentale dei nostri tempi, grazie al quale è possibile ottenere il sorriso che ognuno di noi merita.

Cosa sono?

Le faccette sono sottilissimi gusci di ceramica feldspatica o disilicato di litio o composito, con spessori che variano tra i 0,3 - 0,7 mm cementate sulla superficie esterna dei denti anteriori un po’ come le unghie finte vengono applicate sulle unghie naturali, al fine di mascherare eventuali imperfezioni.

Perché?

Le faccette sono eseguite per migliorare i denti nella forma, posizione e colore, e particolarmente indicate nel caso di pazienti con:

  • Denti fratturati
  • Denti con “spazi” fra loro (diastemi)
  • Denti con particolari discromie difficilmente risolvibili con un semplice sbiancamento dentale
  • Denti malformati
  • Denti usurati
  • Denti che presentino macchie per l'utilizzo eccessivo in età infantile di antibiotici o fluoruri che non possono essere risolti con lo sbiancamento dentale.
  • Per avere un sorriso da star.

Vantaggi

La preparazione delle faccette richiede, nella maggior parte dei casi, la rimozione di una minima quantità di sostanza dentale o addirittura senza toccare in alcun modo la superficie dei denti. Questa tecnica ci permette di ottenere un risultato estetico finale di grande traslucenza e naturalezza.

A chi sono sconsigliate

Gli unici casi in cui l’utilizzo di faccette estetiche è sconsigliato riguardano i pazienti con parafunzioni (sfregamento e serramento dei denti), conosciuti con il nome di bruxismo.